Quale tipo di sauna scegliere per la tua SPA


Saune per SPA: quale scegliereChe tu stia progettando una spa casalinga o debba allestire il centro benessere del tuo albergo, ecco qualche indicazione per aiutarti a scegliere la sauna ideale. Sauna… e sauneTanto per cominciare, la sauna è una pratica idroterapica di tradizione finlandese che consiste nel soggiornare in una cabina piena di calore. Con lo stesso termine si indica poi anche la cabina in cui si effettua il trattamento e il sistema di riscaldamento della stessa.  Sauna finlandese. Nella sua versione più tradizionale, la sauna finlandese è una struttura di legno riscaldata ad alte temperature da una stufa a legna oppure elettrica. E’ tradizione gettare di tanto in tanto, su pietre vulcaniche arroventate, una piccola quantità di acqua che si trasforma immediatamente in vapore. La temperatura può arrivare a oltre 90°C e l'umidità non supera di solito il 20% (a parte il momento in cui viene gettata l'acqua sulle pietre)! La traspirazione è immediata e intensa, generando il rapido rilascio di grassi e tossine e una sensazione di grande rilassatezza. Al modello originale di sauna si sono però affiancate, nel corso degli anni, nuove varianti che si differenziano dalla prima per temperature e livelli di umidità raggiunti, ma anche per la tecnica utilizzata per produrre calore e vapore. Vediamo brevemente caratteristiche essenziali dei vari modelli, pro e contro. Biosauna (Detta anche Sanarium, o “Sauna Soft”). Si tratta di una sauna meno “bollente” (intorno ai 50-60°C), ma più umida della finlandese classica. La sudorazione è inizialmente meno abbondante di quella prodotta dalla sauna a 90°, ma la permanenza in cabina può essere più lunga e, quindi, determinare infine un effetto purificante pari − se non superiore − a quello della sauna “secca”. Spesso il sistema Biosauna si associa alla sauna alle erbe, che riproduce condizioni simili a quelle del bagno di fieno. Bagno turco (o “sauna umida”). Come suggerisce il nome, questo trattamento di origine araba è invece basato su un elevatissimo grado di umidità (fin quasi al 100%!) in un ambiente saturo di vapore acqueo. La temperatura è di 42°C, ma l’elevato grado di umidità fa sì che la sudorazione sia abbondante quanto quella della sauna finlandese.  Sauna infrarossiLa sauna a raggi infrarossi è completamente diversa rispetto alla sauna tradizionale. In questo caso, all’interno della cabina sono installati degli emettitori di raggi infrarossi, che riscaldano la pelle senza riscaldare eccessivamente l’aria. Il calore è mediamente più mite e secco che nelle saune finlandesi, i tempi di preriscaldamento sono più brevi ed il consumo energetico è più basso.

Quale tipo di sauna scegliere?Non esiste una soluzione che vada bene per tutti. La cosa migliore è andare a provarle in una SPA professionale e scegliere quella più adatta al proprio fisico.  Altri criteri da considerare ai fini della scelta della sauna perfetta sono, poi:

  • La solidità e durevolezza della cabina: che è assicurata soprattutto dallo spessore delle pareti.
  • La qualità degli isolamenti: maggiore è l’isolamento termico, minori saranno i consumi energetici.
  • L’ingombro della struttura: dentro una sauna o bagno turco, è consigliabile avere lo spazio sufficiente per potersi sdraiare.
  • La facilità di installazione: il bagno turco richiede uno scarico e un allacciamento d’acqua; mentre le saune finlandesi classiche e le saune infrarossi richiedono solamente l’energia elettrica.
  • La spesa energetica: il consumo dipende dalla qualità dell’isolamento e dalle dimensioni della cabina.